I Ravanelli e le Rose… #SeguilestagioniGiugno

Ed eccomi qui, al secondo appuntamento di Seguilestagioni, un bellissimo progetto voluto da un gruppo di blogger differenti tra loro, accomunate dall’idea che occorra riscoprire i ritmi della natura, mangiare sano solo prodotti che le stagioni ci offrono, soffermarsi sulla bellezza di una pianta, di un fiore…di un pomeriggio passato in campagna, di un pic-nic sull’erba, magari circondati da fiori di campo…

Un progetto a cui ho aderito con entusiasmo e che tra le mille incombenze lavorative e della casa, mi “costringe” a fermarmi  a pensare a ciò che voglio proporre, scegliendo tra   i numerosi  prodotti sempre differenti che ogni mese la terra ci offre. E poi  è bellissimo selezionare tra mille stoffe quelle che si abbinano meglio insieme, fino a trovare la combinazione giusta! Insomma, un vero e proprio toccasana per lo spirito e un modo per ritagliarmi un po’ di tempo da dedicare alla mia passione per il cucito!

I RAVANELLI …

Ho scelto i ravanelli perché piacciono a mio figlio e mesi fa li abbiamo piantati insieme in un bel vaso di ceramica. Se tutto va bene, in base ai nostri calcoli  entro la fine del mese dovremmo raccoglierli, anche se ci sembrano un po’ indietro. Male che vada ci rimarranno questi di stoffa!

Le rose, l’ho già detto, insieme alle peonie sono i miei fiori preferiti in assoluto e come i primi, sono ottime da utilizzare, oltre che come decorazioni,

 come puntaspilli.

IMG_6901

rosa

REALIZZAZIONE:

Per la tovaglietta, da utilizzare come sotto bicchiere o da come presina, ho usato del lino grezzo e dei tessuti americani, tra cui quello con le rose rosse è di Tilda.

Per prima cosa ho realizzato il ravanello con la tecnica dell’applique e l’ho cucito a punto dritto su un quadrato di lino.

ravanello su lino

IMG_6893 - Copia

Poi ho sovrapposto, dritto contro dritto, un quadrato di stoffa con delle bellissime rose rosse e fiocchetti color menta… e, sul rovescio del retro, un quadrato di imbottitura di puro cotone.

retro tovaglietta

Ho inserito in mezzo un nastro di tessuto grezzo piegato in due, con le parti tagliate rivolte verso l’alto e a filo del lato superiore. Successivamente ho cucito tutti i lati, lasciando 5 centimetri di apertura in basso per risvoltare. Ho rigirato il lavoro, ribattuto le cuciture a 2 millimetri dai margini.

Per il ravanello imbottito

Ho prima unito un pezzo di stoffa rosa a cuori con un pezzetto di stoffa a pallini per 2 volte, realizzando due quadrati uguali, che ho sovrapposto, dritto contro dritto. Poi ho disegnato il ravanello sul retro; l’ho cucito a punto indietro e poi ho ritagliato lungo il contorno, lasciando mezzo centimetro di margine.

20160529_174126

20160529_174325

Ho risvoltato la stoffa e imbottito il ravanello…

A parte ho realizzato le foglie, con lo stesso sistema, ma senza imbottirle e le ho inserite nella parte alta del ravanello, che poi ho chiuso a mano, con dei punti nascosti.

 

SEGUILESTAGIONI/GIUGNO 

Ecco l’elenco dei prodotti di questo mese…

blogger-image--1769575982

E QUELLO DELLE BLOGGER CHE INSIEME A ME PARTECIPANO ALL’INIZIATIVA…

Coccola time
Le passioni di Antonella
Pensieri e pasticci
Lullaby Foodprops
GiardiNote
Ultimissime dal Forno
Sento i pollici che prudono
Lismary’s cottage
Due bionde in cucina
Vita da Fata Ignorante
Coscina di pollo
La Gallina Rosita
La Mia Casa nel vento
S&V a Colazione
Spero che questo post vi sia piaciuto, seguiteci anche su Facebook!

Un abbraccio a presto!!!!

 

Annunci

12 thoughts on “I Ravanelli e le Rose… #SeguilestagioniGiugno

  1. Rimango sempre affascinata dalle tue creazioni, il rapanello è molto simpatico e mette allegria.
    Tra l’altro spieghi anche molto bene, ma è da tempo che ho deciso di lasciar perdere con ago e filo, meglio lasciar fare chi è capace e ammirare, non sono proprio portata.
    un bacione e buona giornata
    sabina

    Mi piace

I commenti sono chiusi.