Una ciliegia tira l’altra.. #SeguilestagioniLuglio

E in batter d’occhio anche luglio è  arrivato e con lui l’estate piena, i colori del fieno e dell’oro, e il nuovo appuntamento con #seguilestagioni, il progetto che vuole riportare l’attenzione sui prodotti stagionali, sul mangiar sano, seguendo i ritmi della natura.

Per me in estate c’è la frutta più varia e più buona… ricca di vitamine e con poche calorie, per questo ne mangio più in questo periodo che in tutto il resto dell’anno.
Date un’occhiata alla lista dei prodotti di luglio e vedete quanti frutti e ortaggi vi offre la terra e accontentatevi senza cercarne degli altri esotici o che non siano di stagione.

Ad esempio questo è il periodo buono per fare scorpacciate di zucchine e di peperoni naturali, che non siano di serra; o per preparare conserve di pomodori rossi e succosi e di frutta naturalmente.
Per il post di questo mese io ho scelto le ciliegie.

 

È un frutto che adoro. Abbiamo qualche albero in campagna e ai primi del mese abbiamo raccolte parecchie ciliegie…

Così oltre a farci delle grandi abbuffate, abbiamo preparato un bel po’ di barattoli di marmellata, che ci serviranno per tutto l’anno.

La ricetta che voglio darvi è quella di mia mamma, che essendo diabetica, non può mangiare troppo dolce, e dunque non usa molto zucchero, ma vi assicuro che le conserve si mantengono intatte anche per due o tre anni e hanno il gusto ottimo della frutta naturale. Ovviamente, nessuno degli alberi, che siano da frutta o ulivi è  trattato, quindi accertatevi, se non avete un terreno o un orto, che le ciliegie siano biologiche.

Per la marmellata di ciliegie…

Ricetta

  • 1 kg di ciliegie bio
  • 200 grammi di zucchero
  • Succo di mezzo limone.

Tagliate a metà le ciliegie, lasciatele a pezzi, oppure passate le 3/4 secondi al frullatore, insieme al succo di limone e allo zucchero.

Poi fate cuocere per circa un’ora e mezza in un pentolone antiaderente, con lo spargi fiamma sotto, in modo che non si attacchi.

Spegnete il fuoco e riempite con la marmellata ancora bollente i barattoli in vetro ben lavati e precedentemente sterilizzati, ai quali,  se di riciclo, avrete a la cura di sostituire i vecchi coperchi con altri nuovi.
Chiudeteli bene, poi metteteli a riposare a testa in giù.
Dopo qualche ora mettete a bollire i barattoli in un pentolone di acqua bollente per almeno un’ora, per sterilizzarli e chiuderli ermeticamente.

Fatte le conserve,  non potete non realizzare i copri barattoli a tema!
Ecco quello che ho fatto io.

Ed ecco laricettaper un copri barattolo di ciliegie.

  • Un quadrato di tessuto americano con ciliegie
  • Un quadrato di tessuto Vichy rosa
  • Un piatto da frutta
  • Un pezzetto di feltro rosa
  • Ago, filo, forbici, penna cancellabile.

Come si fa..

Mettete il tessuto fantasia con il tessuto a quadretti rosa,  dritto contro dritto
Con l’aiuto di un piattino da frutta, più grande del coperchio di un barattolo medio, disegnate un cerchio sul retro del tessuto vichy.
Cucire a macchina a punto dritto,  o a mano, a punto indietro, la circonferenza del cerchio disegnato.
Ritagliate la stoffa eccedente, lasciando mezzo centimetro di diametro. Effettuate dei taglietti perpendicolari alla cucitura, facendo attenzione a non tranciare il filo.
Effettuate ora un taglio di tre centimetro al centro esatto del tessuto rosa.
Da questa apertura riasvoltate il lavoro. Stiratelo ben bene. Volendo potete attaccare un merletto lungo tutto il bordo; a me piaceva lasciarlo così semplice.
Ora, utilizzando il coperchio del barattolo di vetro, disegnate un cerchio sul feltro rosa e ritagliatelo.
Con la colla per tessuti incollate al centro esatto della stoffa rosa il cerchio in feltro, chiudendo così l’apertura utilizzata per girare al dritto il lavoro.
Poggiare il copri barattolo di stoffa facendo combaciare il coperchio con il feltro. Girate con un nastrino rosso intorno al coperchio e fate un fiocco per  fermare il lavoro.
Ed eccolo qui bello e pronto…

Ma siccome le ciliegie non sono mai abbastanza, e una  tira laltra, ho cucito anche questo runner, utilizzando lo stesso tessuto del copri barattolo, della designer Tanya Whelan, però di color celeste.

Per il retro ho utilizzato un tessuto Vichy verde acqua…

e per il bordino una stoffa rossa a pallini che “spezza” e fa risaltare i colori.

Che ve ne pare? 

A me piace molto. Lo potete utilizzare come copri tavolo, per un the con le amiche, oppure poggiarlo su una sedia o una poltrona, per dare un tocco country e shabby alla casa.

Per finire, ecco l’elenco delle blogger strepitose che con cui condivido il progetto di Segui le Stagioni:

🍒 ULTIMISSIME DAL FORNO – Anna 

🍒 PENSIERI E PASTICCI – Simona

🍒 SENTO I POLLICI CHE PRUDONO – Adrialisa

🍒 LISMARYS’ COTTAGE – Lisa

🍒 COCCOLATIME – Enrica

🍒 COSCINA DI POLLO – Susy

🍒 LA MIA CASA NEL VENTO – Maria

🍒 BEATITUDINI CULINARIE – Beatrice

🍒 DUE AMICHE IN CUCINA -Miria

🍒 LA FATA IGNORANTE Silvia

🍒 LA GALLINA ROSITA – Lucia

Erano due mesi che mancano dal blog, spero che il mio articolo vi sia piaciuto. Un saluto e alla prossima!!!

ALISA 🍒🍒🍒

Annunci

Un week end in campagna, aspettando la Pasqua…

Lo scorso week end sono stata in campagna con la mia famiglia.

C’erano da piantare alcuni alberelli di melograno, da seminare la bieta e la cicoria, e da annaffiare l’orto. 

Ne ho approfittato per godermi un po’ di aria pulita e per fare delle belle passeggiate con mio marito e mio figlio, che adora talmente tanto la campagna, che non voleva saperne di tornare a Roma.

Del resto il posto è splendido e la cosa bella è che a contatto con la natura si inventano mille giochi con niente: basta qualche canna per legare le verdure,  qualche pietra a cui fare le punte, qualche piantina da annaffiare e, per miracolo, si  scordano completamente di tablet e telefonini!

Io ne ho anche approfittato qualche oretta il pomeriggio per iniziare a cucire a mano qualcosina per la Pasqua…

Per esempio questa Gallina Pasquale!   

In realtà pensavo  di unire alla gallina delle uova e una sacca di stoffa, per realizzare un porta buste pasquale.

Per il momento la uso come decorazione, dentro uno dei miei cestini di tessuto che contiene uova freschissime,  appena “sfornate” dalle galline della vicina…

La mattina di sabato invece sono stata ad un bel negozietto a Poggio Mirteto, dove ho trovato questi filati stupendi…

Così ho realizzato anche una mattonella e una foglia all’uncinetto! Non ho ancora idea di come utilizzarle, ma sicuramente ci farò qualcosa per Pasqua!

Insomma, è  stato un week end ricco di famiglia,  natura e creatività!

Vi saluto con la mia nuova amica…

Ciao a tutti e alla prossima!  

Alisa ⚘⚘⚘

Un table runner alle pere…

20170202_185634.jpg

Dopo un periodo di pausa un po’ lungo, posso riprendere finalmente la mia attività sul blog e lo faccio partendo da #Seguilestagioni, un progetto che mi sta molto a cuore e a cui vorrei dedicare più tempo. Ma tant’è, dovrò pazientare ancora due o tre  mesi, prima di poter riprendere in mano appieno questo ed altri progetti già avviati, ma che hanno bisogno di cura, di tempo, di impegno per dare i loro frutti.

Avendo avuto meno tempo a disposizione per i lavori di cucito, ne ho approfittato per scrivere, programmare,  focalizzare gli obiettivi,  con la consapevolezza maturata ancora più forte in questi mesi che la creatività e il lavoro manuale sono la strada che devo e voglio seguire a tutti i costi!

Ma bando alle riflessioni e agli intenti, ecco il runner per la tavola che ho cucito quasi tutto di notte!

20170122_143357

Il tema che ho scelto dall’elenco mensile di prodotti stagionali è quello delle pere.

20170115_153124
Inserisci una didascalia

Mi piaceva l’idea di realizzare questi frutti utilizzando una stoffa a roselline. I colori che prevalgono nel runner sono invernali e adatti al periodo, ma le rose in qualche modo anticipano la primavera, la stagione del mio compleanno, e quella che amo di più in assoluto!  Scherzosamente  ho dedicato questo lavoro a mio marito, che va pazzo per le pere “Abate” e che tutti i giorni mi chiede di preparargliele a insalata, un vero e proprio Incubo!

Semplicemente taglio due o tre pere a dadini, le condisco con succo di limone e zucchero di canna e sopra passo una piccola spolverata di zucchero a velo…

La prossima volta gli e le servirò sopra il mio runner a tema!

Nel frattempo lo posso utilizzare per il te con le Amiche!

20170130_143805

20170130_144431

20170130_144610

Come realizzare le pere…

Per eseguire le applique ho disegnato a mano su carta due pere differenti, poi le ho ritagliate, creando così i cartamodelli. Ho messo due rettangoli di stoffa, uno giallo a roselline e uno bianco, dritto contro dritto, e sul retro della stoffa gialla ho riportato il contorno della pera, utilizzando il cartamodello. Poi ho cucito a punto dritto il disegno, ho tagliato la stoffa in eccesso, lasciando un  margine intorno alla pera di circa mezzo centimetro. Ho poi effettuato un taglio di tre centimetri al centro della stoffa bianca,  e da questa apertura ho riportato la pera al dritto.

Ho seguito lo stesso procedimento per realizzare la seconda pera e le foglie. Per il picciolo, ho tagliato una strisciolina di stoffa marrone e ne ho ripiegato all’interno i due lembi.  Per assemblare le applique, ho appuntato con una puntina di colla il picciolo sulla cima della pera, in precedenza cucita su un quadrato di stoffa di trenta centimetri, poi ho unito le foglie.

20170115_093500

20170115_132250

20170115_153059

20170115_153124

Ho assemblato i due quadrati da trenta centimetri  con strisce e rettangoli di stoffa, unendo li dritto contro dritto.

Tutti i tessuti, eccetto quello giallo  utilizzato per le pere e il verdone del binding appartengono a nuove e vecchie collezioni di Tilda, una delle designer che amo di piu.

Ecco qualche particolare delle stoffe…

Per il retro ho usato un tessuto a fiorellini verdi, incorniciato da strisce di tessuto rosa.

20170131_134620

20170203_094311.jpg

20170131_134123

Questa è la lista dei prodotti di febbraio…

Queste sono le blogger che con me condividono il progetto

ULTIMISSIME DAL FORNO 

PENSIERI E PASTICCI

GIARDINOTE

SENTO I POLLICI CHE PRUDONO

LISMARY’S COTTAGE

COCCOLATIME

COSCINA DI POLLO

ALISE HOME SHABBY CHIC

LA MIA CASA NEL VENTO

LA GALLINA ROSITA

BEATITUDINI IN CUCINA


Un
saluto a tutti e alla prossima!

 

ALisa ♡♡♡

 

 

20170203_094342.jpg

 

Con l’avvicinarsi dell’autunno sbocciano i fiori… di stoffa! Sul mio blog, un nuovo tutorial facile da realizzare…

Questo week end, un po’ piovoso, mi ha ispirato alcuni piccoli lavori di cucito, facili da realizzare, anche davanti a un film, comodamente sdraiati sul divano…

Non c’è bisogno di accendere la macchina da cucire, e il tutorial è davvero semplice…

RICETTA:

  • Stoffe colorare 
  • Bicchiere 
  • Tazza grande 
  • Forbici
  • Ago e filo
  • Bottone da rivestire

Disegnate sul retro del tessuto scelto sette cerchi usando un bicchiere, e ritagliateli con le forbici …


Piegate ogni cerchio prima a metà, unendo i due rovesci,  e poi in quattro, ottenendo dei triangoli. 

Prendete ago e filo, e cominciate a cucire il lato lasciato aperto del primo triangolo a punto filza,  poi man mano unite allo stesso modo tutti gli altri triangoli …

Uniti tutti i triangoli, tirate i due capi del filo e otterrete quindi una corolla di sette petali. Chiudete il cerchio, fissando con alcuni punti nascosti…

Ritagliate un altro cerchio dalla stessa stoffa oppure da un tessuto differente se volete creare un contrasto…

Con ago e filo effettuate un punto filza lungo tutta la circonferenza del nuovo cerchio, tirate i due lati del filo e otterrete un cerchio più piccolo,  che dovrete appuntare nel centro…

Adesso prendete un bottone da rivestire,  facilmente reperibile nei negozi di cucito e hobbistica, e con l’apposita macchinetta, inclusa in alcune delle confezioni di bottoni in vendita, procedete a foderarlo seguendo le istruzioni.

Io cerco sempre di ritagliare un pezzetto di stoffa che contenga qualche disegno carino da centrare sul bottone…

Come questa rosa…

Unite i tre strati, fissando con un po’ di colla per tessuto il cerchio sopra i petali e il bottone sopra il cerchio. Finito il fiore, appuntare i tre strati con ago e filo sul retro…

Ed ecco  i miei  fiori realizzati!

Se vi è piaciuto questo tutorial, lasciatemi un commento…

Ciao amiche e amici, alla prossima!


 




Settembre, si ricomincia dai pomodori…e da tanti nuovi progetti!!! #SEGUILESTAGIONISETTEMBRE

Anche settembre è arrivato, con le ferie volate in un baleno, e la voglia di rimettere in fila mille idee, progetti già avviati e altri da iniziare…

Mi sembra che il tempo sia talmente poco, rispetto a tutto quello che dovrei e vorrei fare, che spesso inizio più di un progetto insieme e li porto avanti in parallelo e tra questi, infilo qualche altra cosa facile facile…

Questa estate ad esempio ho cucito qualche decorazione a mano, che mi sarà utile per i nuovi progetti, ho reso piu funzionale la cameretta di mio figlio, ho iniziato a cucire dei grembiuli per un locale biologico di prossima apertura e ridipinto la porta d’ingresso di un bel verde menta…

Ma tante cose e tante idee sono rimaste in sospeso…

Quindi, per non dimenticarne nessuna, ho decido di iniziare settembre con una lista degli impegni da portare avanti e dei buoni propositi!  

ECCO L’ELENCO PROVVISORIO!

  • Finire entro settembre tutte le illustrazioni del nuovo libro francese

  • Risistemare il mio negozio Etsy
  • Finire e pubblicare la serie di animaletti e oggetti di stoffa per bambini
  • Consegnare i grembiuli per il nuovo locale
  • Avviare il progetto con i tessuti d’arredo di recupero
  • Proseguire la serie di mini quilt
  • Iniziare un nuovo progetto di cucito sul tema del bosco,  con cervi e volpi…
  • Iniziare a cucire decorazioni e quilt di Natale
  • Finire di leggere i 3 libri sul comodino, tra i quali il bellissimo romanzo di Wilkie Collins
  • Partecipare ad un mercatino (il mio primo Mercatino! )
  • Ridipingere la stanza di mio figlio
  • Cercare di essere più puntuale nella pubblicazione dei post di #seguilestagioni!
  • Ecc.
  • Ecc.
  • Ecc.

#SEGUILESTAGIONI..

E a proposito di buoni propositi e di liste, ecco quella di settembre

Chi mi segue sa che mi riferisco al progetto che condivido da qualche mese con alcune bravissime blogger, sul tema dei prodotti dell’orto e delle fioriture di stagione…

Si tratta di post che cercano, ognuno con la propria creatività,  di richiamare l’attenzione sul rispetto dei ritmi della natura, soprattutto in cucina, acquistando e cucinando i frutti che la natura ci regala in base alla stagione.

Io per questo mese ho scelto il pomodoro

Oltre ad essere un alimento fondamentale per la nostra salute, ricco di sostanze antiossidanti e di vitamine, con il suo colore rosso intenso è  anche molto piacevole da usare per decorare la tavola …

Questa estate,  nella nostra casa in campagna,  ho aiutato mia madre a preparare più di 100 barattoli di pomodoro, ovviamente biologico,  sotto vuoto. Abbiamo lavato, bollito e spellato non si sa quante cassette piene di questi frutti di diverse qualità,  dai cuori di bue, ai sammarzano; mentre i datterini e i ciliegini li abbiamo conservati interi. 

È stato faticoso, ma anche bellissimo per me ritrovare momenti vissuti quando era bambina, il poter condividere i saperi di una volta con mio figlio, felice di aiutare la nonna a preparare dei piccoli barattoli tutti suoi da portare a casa. 

Le scorte ci basteranno  per tutto l’inverno e ci eviteranno, quando sarà finita la stagione estiva,  di ricorrere, almeno per i sughi,  a pomodori di serra o a  conserve inscatolate di dubbia provenienza.

Ultimati  i lavori, ho realizzato questo piccolo quilt per la tavola, che può essere facilmente appeso come pannello decorativo, aggiungendo due semplici laccetti ai lati,  o semplicemente poggiato sul divano o una poltrona.

 

wp-image-1168152840jpg.jpg

Se volete realizzarlo, nel mio prossimo post pubblicherò un tutorial molto facile da seguire.

Nel frattempo ecco l’elenco delle blogger che come me fanno parte del ptogetto #seguilestagioni:

Anna Marangella – Ultimissime dal Forno

Antonella Manfredi –  Le Passioni di Antonella

Lucia Locatelli – La gallina Rosita

Simona Milani – Pensieri e Pasticci

Chiara Palombo – GiardiNote 

Lisa Verrastro – Lismary’s cottage

Enrica Coccola – Coccolatime

Sabina sala – Due bionde in cucina

Silvia Messina – Vita da Fata Ignorante

Susy May – Coscina di pollo

Adrialisa – Sento i pollici che prudono 

Veronica Effe – S&V a colazione

Maria Martino – La mia casa nel vento



Un abbraccio a tutti e alla prossima! 

Mini quilt alle verdure! Da appendere in cucina, vicino alle piantine aromatiche… #seguilestagioniAgosto

20160801_155422_Richtone(HDR)

Anche agosto è arrivato… Non so a voi, ma a me il tempo vola in una maniera incredibile… Scorrono i giorni e all’ improvviso mi ritrovo che il mese è già passato e come al solito sono in ritardo per la pubblicazione del mio post! Per fortuna questa volta mi sono avvantaggiata,  almeno con la scelta delle stoffe e degli abbinamenti, operazioni queste che possono richiedere anche ore e ore di lavoro!

20160731_161751

 

#seguilestagioniAgosto

L’elenco  dei prodotti di agosto..

FB_IMG_1470090126169

Io tra questi ho scelto le melanzane,  che adoro cucinare in tutti i modi, e i ravanelli che trovo divertenti da riprodurre su stoffa.

Ho deciso di utilizzare solo due colori, declinati nelle loro diverse tonalità, perché mi piace l’effetto cromatico che si realizza quando non si mescolano troppe tinte. Il verde e il ciclamino poi sono due dei miei colori preferiti,  se togliamo il mint, al primo posto della mia classifica.

20160801_230653.jpg

 

 

Ho pensato di realizzare un mini quilt da appendere, magari in cucina, vicino alle piantine delle erbe aromariche, oppure nella stanza di un bimbo, per dare un tocco green alla casa.

 

Ecco come ho fatto…

Innanzitutto ho scaricato  dei disegni dal web, avendo cura di modificarli, per adattarli al mio progetto e trasformarli in vere e proprie sagome adatte al cucito. Di solito disegno da me i cartamodelli, ma questa volta non avuto troppo tempo e in più ho trovato questo ravanello che mi è sembrato bellissimo…

20160731_223737.jpg

 

Con queste sagome ho riportato  i contorni dei disegni sul retro della stoffa. Ho ritagliato ad un centimetro dai margini e ripiegato  in sotto la stoffa eccedente, fermandola con ago e filo …

20160731_223644

 

Ho cucito le due applique su due quadrati di stoffa da cm 25 ciascuno, centrandole aiutandomi con  le diagonali.

Ho unito  poi con la tecnica del patchwork le strisce di contorno a ciascun quadrato e a questi ho aggiunto due rettangoli, sempre dritto contro dritto.

Una volta realizzato il top,  ho sovrapposto i tre strati che compongono il sandwich:

  • Il retro del quilt, con il rovescio rivolto verso l’alto;
  • L’ imbottitura di cotone in mezzo;
  • Il top con il dritto rivolto verso di voi.

20160801_170909_Richtone(HDR)

Ho imbastito i tre strati per tenerli fermi con degli spilli o con del filo di cotone, stirando man mano la stoffa con le mani, partendo dal centro verso l’esterno.

Una volta fermato il lavoro, ho trapuntato a mano il quilt e rifinito i bordi con il binding a contrasto, che richiama i colori della verdure.

Ed ecco pronto il mini quilt.

20160801_183658_Richtone(HDR)

20160801_182301_Richtone(HDR)

Ed eccoci alle blogger che condividono con me questo bellissimo progetto sui prodotti stagionali:

Anna Marangella – Ultimissime dal Forno

Antonella Manfredi –  Le Passioni di Antonella

Lucia Locatelli – La gallina Rosita

Simona Milani – Pensieri e Pasticci

Soribel Carrasco – Lullaby Foodprops

Chiara Palombo – GiardiNote 

Lisa Verrastro – Lismary’s cottage

Enrica Coccola – Coccolatime

Sabina sala – Due bionde in cucina

Silvia Messina – Vita da Fata Ignorante

Susy May – Coscina di pollo

Adrialisa – Sento i pollici che prudono 

Veronica Effe – S&V a colazione

Maria Martino – La mia casa nel vento

Giuliana Crisciotti – Di cuore

Spero questo quilt vi sia piaciuto,  perché ho in mente di realizzare una serie di oggetti tutti a tema “green”, ma di questo scriverò presto su un altro post…

 

Per il momento vi lascio con queste melanzane…

A Presto!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come realizzare dei cupcakes alle ciliegie, su runner di  rose… #Seguilestagioni/Luglio

20160703_124518
Anche luglio è arrivato.  I colori si scaldano, la terra offre frutti più succosi, le ultime ciliegie resistono sugli alberi e le rose continuano a fiorire, ancora per qualche giorno. Le ciliegie sono i mie frutti estivi preferiti, ed è possibile ancora trovarne di ottime al mercato. Non mi dilungherò a raccontarne le molteplici proprietà benefiche, oramai note a tutti, quanto piuttosto a sottolinearne la bontà e la piacevolezza che si prova mangiandole, soprattutto se biologiche e/o a km zero. Spero infatti che i miei lavori di cucito creativo riescano a rendere proprio tutto questo e a portare un po’ di colore e dolcezza nelle case!!!

Le rose, mi pare di avervelo già detto, sono insieme alle peonie i fiori che preferisco di più in assoluto; sono fonte continua di ispirazione per i miei lavori,  e amo averne sempre di fresche in casa! Così  ho deciso di dedicare a questi due “frutti” il post di luglio di questo progetto che condivido con alcune bravissime blogger , capaci ogni mese di stupirmi con i loro piatti prelibati e i loro articoli cosi belli e curati! 

Un progetto di cui sono contenta di far parte, perché mi spinge a ritagliare del tempo da dedicare al cucito, nonostante gli impegni sempre più grandi che a volte mi sovrastano!!!

Un progetto che fa riflettere tutti i mesi su ciò che acquistiamo, che  invita ad essere più consapevoli, a mangiar sano solo i prodotti del periodo e a rispettare maggiormente la natura e i suoi ritmi.

Ma questo post parla anche di amicizia! Le ciliegine stupende realizzate a crochet, me le ha regalate una cara amica, a cui io in cambio ho realizzato un runner con delle stoffe giapponesi meravigliose! Anche le sagome in plastica che troverete nell’articolo sono un regalo. Vengono dalla Svezia e le ha ordinate per il mio compleanno un’altra amica carissima, con cui ho la fortuna di condividere, non solo alcuni momenti della vita quotidiana, ma anche l’amore per il cucito! Credo fermamente che la condivisione delle passioni crei molta positività tra le persone. Così spero che qualche collega del gruppo o qualche follower vedendo i miei post proverà a cimentarsi con il cucito. Dal canto mio ho già sperimentato qualche ricetta del gruppo “Blogger e Stagioanlità” e devo dire che il risultato, a detta delle mie cavie, non è stato per niente male!!!

 

#Seguilestagioni/Luglio.

Ecco l’elenco dei prodotti di questo mese …

Cupcakes alle ciliegie…

Ecco la ricetta!

  • Sagome di carta
  • tessuti americani in puro cotone (quello color menta con le rose è di una delle mie designer dei tessuti preferite: Tanya Whelan)
  • feltro leggero
  • ciliegie realizzare a crochet
  • imbottitura in fiocchi
  • ago e filo
  • forbici
  • nastri decorativi

Come si realizzano…

Tagliare un cerchio di stoffa e un rettangolo lungo quanto la circonferenza, più tre centimetri. Sul retro del cerchio collocare un altro cerchio di imbottitura a fogli per quilt.

20160703_094957

Sovrapporre la striscia di stoffa, dritto contro dritto, al cerchio e, seguendo la circonferenza, cucire a punto dritto, per unire il corpo del cupcake alla base; poi chiudere i due lati corti laterali e risvoltare.

 

 

Riempire con imbottitura a fiocchi…

20160703_100534

 A parte ritagliare dal feltro un altro cerchio grande tre volte quello utilizzato per la base. Eseguire lungo il bordo una cucitura a punto filza; tirare i due estremi del filo per arricciare la stoffa; inserire all’interno l’imbottitura e chiudere con punti fitti.

Sopra collocare una ciliegina realizzata a crochet.

 

20160703_104349

Incollare con la colla per tessuti il “coperchio”, alla base del cupcake, e rifinire in alto con un nastro.

 

Eccoli pronti da servire!

20160703_125426

20160703_125337

20160703_124423

20160703_142058

Questi dolcetti hanno il pregio di non fare ingrassare! e possono essere usati in cucina come decorazioni o come puntaspilli!

 

20160703_153348

IL “PIATTO” DI ROSE. ..

?https:// alisehomeshabbychic.wordpress.com, e

Ho realizzato questa tovaglietta con la tecnica del paper piecing inglese, che consiste del ricoprire con dei pezzi di stoffa delle sagome di carta o di plastica.

Come si fa…

Si ritagliano dei pezzi di stoffa leggermente più grandi delle sagome;

si poggia ogni pezzo di tessuto su una sagoma, si ripiegano in sotto le parti di tessuto che eccedono e si imbastiscono per fermarle…

Quando tutti i pezzi che compongono la decorazione sono imbastiti, si uniscono l’un l’altro con un sottopunto, mettendo le parti dritto contro dritto.

 

20160630_193632

In questo caso ho unito prima tutti i petali, poi ho aggiunto il centro…

Questo tipo di decorazione di chiama “Piatto di Dresda”.

Una volta uniti tutti i pezzi a sottopunto, ho sfilato le sagome di plastica dal retro della stoffa e ho cucito la decorazione al centro di un rettangolo di tessuto, a cui ho in precedenza  spillato un pezzo di imbottitura di cotone. Ho così realizzato il “top” del lavoro.

Successivamente ho fermato con gli spilli un rettangolo di stoffa rossa, dritto contro dritto, al top della tovaglietta e ho cucito lungo il contorno, seguendo un disegno riportato attraverso una sagoma di carta e lasciando circa 10 centimetri per risvoltare.

20160702_085956

Ho ritagliato la stoffa in eccesso…

20160702_092007

e riportato il lavoro al dritto attraverso l’apertura; ho ripiegato i lembi di stoffa non cuciti verso l’interno e ho cucito con la macchina vicinissima al bordo per chiudere la parte lasciata aperta in precedenza e per ribattere le cuciture esterne.

20160702_105034

ED ECCO LA TOVAGLIETTA FINITA… VI PIACE?

 

20160702_104637

Mi farebbe veramente tantissimo piacere avere un vostro commento, sulla tovaglietta e sui dolcetti di stoffa..

UN SALUTO A TUTTI, CI VEDIAMO AL PROSSIMO POST!!!

 

Ma prima i nomi delle blogger che partecipano con me al progetto:

Le Passioni di Antonella – Antonella
Ultimissime dal forno – Anna
La mia casa nel vento – Mariuccia
Pensieri e pasticci – Simona
S&V a colazione – Veronica
Sento i pollici che prudono – Adrialisa
GiardiNote – Chiara
Due bionde in cucina – Sabina
Lullaby Foodprops – Soribel
Vita da fata ignorante – Silvia
Lismary’s cottage – Lisa
Coccola Time – Enrica
Coscina di pollo – Susy
La Gallina Rosita – Lucia

 

20160703_142711
Inserisci una didascalia

 

Cestini!!!

Care amiche creative, quest’estate la voglio dedicare alla realizzazione di oggetti e decorazioni a tutto cucito, per vedere se riesco a preparare il mio primo mercatino. Che ve ne pare? Ecco le fotografie di alcuni cestini in lino e stoffe americane. Anche i pallini sono realizzati uno per uno a mano!!!image image